11
apr

Tipi da Enfield

“Per quello che vale, non è mai troppo tardi, o nel mio caso troppo presto, per essere quello che vuoi essere.
Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi, puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo.
Possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio, spero che tu viva tutto al meglio, spero che tu possa vedere cose sorprendenti, spero che tu possa avere emozioni sempre nuove, spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi, spero che tu possa essere orgogliosa della tua vita e se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero.”
Monologo tratto dal film “Il curioso caso di Benjamin Button”, mentre il protagonista cavalca una Royal Enfield Bullet Classic.

Da diversi mesi dedichiamo questo blog/portfolio alle nostre sculture di carta. Oggi invece vogliamo raccontarvi di come abbiamo affrontato un caso totalmente diverso.
Non fiori ma ruote e manubri. Non carta ma legno e metallo. Andiamo a raccontare.

La richiesta di intervento arriva dal concessionario Moruzzi Moto, rivenditore esclusivo per Piacenza del marchio Royal Enfield. Non un brand facile da trattare, perché, se anche è vero che le moto della casa indiana sono prodotti straordinari, è altrettanto vero che sono conosciute per lo più da esperti e appassionati.
Come superare la diffidenza di clienti che dicono “Prodotte in India? Mah, non mi fido molto…”, o ancora: “Ma queste moto sembrano così vecchie, vorrei qualcosa di più moderno…”?
Certo una strada è quella dell’informazione: a tutti i Moruzzi spiegano che sì, sono prodotte da stabilimenti in India, ma il marchio – nato nel 1901! prima ancora dalla mitica Harley Davidson – era originariamente britannico e ha spostato la produzione in oriente sono negli anni ’70: un prodotto di fascia alta, nel quale molti dettagli sono ancora oggi realizzati a mano, come ad esempio i filetti dorati sul serbatoio.
Sebbene il design di queste moto ricalchi quello vintage e retrò degli anni più gloriosi della casa, le loro componenti meccaniche ed elettroniche sfruttano la più moderna tecnologia, per garantire prestazioni ottimali.

Da qui l’idea di #tipidaEnfield.

Come è ormai noto a tutti, più di tante parole possono fare le immagini.
Abbiamo perciò trasformato una sezione del punto vendita creando un corner ad hoc, una vera e propria scenografia. Abbiamo lavorato sul mito Royal Enfield e sul suo fascino vintage progettando una sorta di palcoscenico con pedane in legno invecchiato, insegne retrò disegnate a mano e, ovviamente, le vere protagoniste, ovvero le motociclette Royal Enfield.
E’ stato evidente da subito che questo allestimento sarebbe stato un perfetto veicolo di comunicazione non solo in-store, ma anche online: una cornice ideale per divertenti photo booth, un set fotografico naturale.
Amici e clienti sono stati invitati a cavalcare le moto per diventare dei “tipi da Royal Enfield”.
Come si diceva all’inizio, “non è mai troppo tardi […] per essere quello che vuoi essere. Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi, puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo.”
Ne è uscita una galleria semiseria di ritratti divertiti e curiosi, resi espressivi anche dal lavoro di Paola Grilli e Martina Giarola alla macchina fotografica.
Tanti tipi di persone, con estetiche diverse e interpretazioni personali, per dimostrare che la Royal Enfield è un prodotto straordinario, adatto a molti mood differenti.

Non serve per forza essere degli esperti per capirlo, è solo una questione di stile.

Gli scatti sono stati condivisi su Facebook con l’hashtag #tipidaEnfield per creare una diffusione virale e dare visibilità alla campagna.
L’iniziativa social ha avuto molto successo ed è culminata la sera del 25 marzo nella presentazione ufficiale delle Royal Enfield al salone Moruzzi, tra birre gelate, appassionati, curiosi, buona musica e un inebriante odore di benzina!

E se state pensando che ci vorrebbe il parere di veri bikers per capire se tutto questo ha davvero funzionato, leggete il resoconto pubblicato sul blog “A moto mio”.
www.amotomio.it/biker-world/2774-ti-piacciono-le-royal-enfield-mettici-la-faccia-con-moruzzi-moto.html

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-2

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-3

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-4

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-5

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-6

moruzzi-moto-allestimento-royal-enfield-wonderland-piacenza-7

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-1

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-2

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-3

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-4

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-5

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-6

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-7

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-8

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-9

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-10

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-11

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-12

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-13

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-14

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-15

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-16

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-17

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-18

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-19

royal-enfield-piacenza-moruzzi-moto-wonderland-campagna-promo-20